Vorrei esser ghei


Quando hai vent’ anni pensi che le possibilità di scelta siano infinite e ti comporti come quando sei al supermercato e scegli il prodotto che ti serve unicamente in base ai tuoi desideri immediati. Quando nei hai trenta pensi che puoi scegliere anche meglio e vai in cerca del prodotto migliore nel suo genere cominciando a considerare anche qualità accessorie cui una volta nemmeno pensavi.

A quarant’anni i casi sono due: o entri nel primo supermercato aperto e scegli il prodotto che costa meno purchè ce ne sia abbastanza per un pò oppure, all’opposto, scegli addirittura in che supermercato entrare, ampliando a dismisura i limiti della tua selezione iniziale e rendendo la ricerca ancora più difficile.

Io appartengo alla seconda categoria delle quarantenni e sto ovviamente usando una metafora per scrivere di uomini.

Ieri sera aperitivo con amiche in un locale della mia città, nel locale trasmettono in diretta una partita del Genoa, il che richiama un certo numero di clientela maschile, e questo non guasta per una single come me. Televisione fa rima con testosterone e, a quanto vedo, qui ne circola molto ma il problema è che è andato a male.

C’è un tizio con un collo dal diametro sospetto, sembra che sia tutt’uno con le spalle e la faccia è da maiale, un grugno suino. Mentalmente lo soprannomino Lonza (è anche colpa del delizioso bicchiere di Primitivo se sono così simpatica) e mi immagino che invece di avere una voce umana, questo emetta grugniti cinghialeschi in tutte le situazioni che lo richiedano, e dico tutte.

Ce n’è un altro con un lieve accenno di riporto che indossa una sciarpina azzurra (in effetti benché sia maggio la temperatura è tutt’altro che estiva), sta in piedi appoggiato con entrambe le mani sullo schienale di una sedia e che ad ogni gol o azione muy caliente in area di rigore , con uno scatto fa una falcata a gambe rigide tipo robot verso l’ingresso del locale e dietrofront, probabilmente per smorzare la tensione col movimento, ma a me sembra più che altro una marionetta compulsiva e rincoglionita.

Questo tizio che avrà su per giù una quarantina d’anni me lo immagino a casa con la mamma ottantenne che gli fa la fettina panata e la zuppa inglese e che stira sciarpine azzurre per proteggergli la gola, si, ma con un certo stile. Stile sfiga.

Dietro a Lonza c’è un ragazzetto con un cappellino verde appoggiato sulla testa e non mi spiego a cosa gli serva visto che : a) gli dona un’aria da imbecille – chissà perché i cappellini se indossati con la tecnica dell’appoggio ti rendono microcefalo all’istante  e b) si vede benissimo che la larghezza si può regolare per cui non mi spiego “l’appoggio” anziché “l’indosso”.

L’unico “cappellino” che rispetto è quello di Torino, chi mi conosce lo sa e sa anche il perché.

Dopo Lonza, Riportino e Cappellino non mi sento ottimista sul mio futuro. Mi capita spesso di sentirmi così in queste situazioni, e malgrado riconosca una mia certa chiusura nei confronti dell’altro sesso a causa di montagne russe emozionali frequentate per troppo tempo mi rendo conto che spesso, raschiato via il testosterone buono o andato a male, qui mancano gli uomini.

Quelli che ti prendono per mano e ti trascinano, quelli che non hanno paura perchè non c’è niente di cui aver paura, quelli che “stai tranquilla, andrà tutto bene”, quelli che ti sostengono, quelli che amo la mia donna indipendente, quelli che ti amo.

Invece in questo microcosmo stasera ci sono solo “quelli che il calcio”, e mi sento un pò così, che vorrei esser ghei.

Non mi resta che riportare l’attenzione alle mie amiche, quelle che non hanno paura perchè non c’è niente di cui aver paura, quelle che “stai tranquilla, andrà tutto bene”, quelle che ti sostengono, quelle che amo la mia amica indipendente, quelle che “Ste ti voglio bene”.

Annunci

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...