La balena arrapata


Sempre detto che internet distorce la realtà.

L’immagine di noi stessi per quanto veritiera risulta sempre un pò deformata dalla lente invisibile del non-contatto fisico e chi abbiamo di fronte potrebbe farsi un’idea di noi leggermente differente dalla realtà.

Io devo aver dato un’immagine di me stessa un tantino alterata, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto fisico.

Mi spiego meglio: sono alta poco più di un metro e mezzo – prendendo la rincorsa da una distanza moderata mi si può tranquillamente saltare sopra la testa e scavalcare con un balzo e piè pari – e peso poco più di quaranta chili. Tecnicamente un pigmeo.

Nel mondo animale quelle come me apparterrebbero alla categoria degli insetti o entomi, e la cosa mi riempie il cuore di orgoglio perchè ho appena scoperto che questa classe rappresenta “il più grande tra i raggruppamenti di animali che popolano la Terra annoverando oltre un milione di specie, pari ai cinque sesti dell’intero regno animale”. Cioè, siamo piccoli ma conquisteremo l’universo. Se fossi un insetto potrei essere un simpatico ragnetto con le zampine sottili sottili o il famoso insetto stecco che vive in Africa e mi produrrei in divertenti giochetti con lo scopo di spaventare gli umani che mi stanno antipatici.

Da quando sono nata appellativi come tappo, mezzasega, nanetta, secca, puffetta (subdola metafora sessuale, visto che la signorina blu vive – unica femmina bionda –  in un villaggio zeppo di maschi arrapati) si sprecano, per cui non mento quando parlo della mia stazza fisica, eppure il signor Internet, gran visir dei ficcanaso, presidente del comitato dei grandi fratelli, a.d. della premiata ditta “Facciamoci un pò i cazzi degli altri”, sembra non crederci e così, da qualche mese a questa parte ha deciso che sono grassa, anzi, una balena.

Ogni giorno ricevo spam che mi propongono di perdere più di trenta chili con bromelina, anfetamina, melatonina, albumina, cocaina, eroina, naftalina e giù di lì.

Premesso che se perdessi trenta chili avrei perso me stessa (cosa che mi capita spesso ma dipende da deliziosi sbalzi ormonali/umorali), chi mi spiega come è cominciato tutto ciò? Qualcuna ha fatto la spia e ha parlato alle mie spalle col Sig. Internet dicendo che sono una falsa magra? Qualcuno a cui sto antipatica ha mandato in giro una mia foto photoshoppata dove sono tonda come una mongolfiera e mi ingozzo di torte e panini con la porchetta? Chi è stato alzi la manina.

Stessa cosa succede per la mia vita sessuale.

Qui occorre fare una premessa: non è un segreto per nessuno che mi conosca che da qualche anno a questa parte la mia vita privata sia a dir poco imbarazzante, la mia vita sentimentale angosciante e quella sessuale inesistente. Detto questo invece di mettermi un cappio al collo e pensare alle mie disgrazie, cavalco l’onda della singletudine e mi propongo come esemplare femmina di essere umano, emancipata, indipendente, ancora in attesa di trovare il principe azzurro e vivere nel castello in aria che mi sono costruita probabilmente drogandomi.

Anche in questo caso ricevo costantemente e-mail che mi invitano a iscrivermi a siti per single, chat per arrapati, forum ad alto tasso ormonale come se la cosa mi attraesse moltissimo. Gli oggetti delle missive parlano chiaro: “Stefania, XXXX ti farà vedere i sorci verdi” (settore derattizzazioni & Co.), “Stefania, XXXX è bollente e vuole scivolare su di te”(settore riscaldamento e lubrificanti), “Stefania, XXXX ti farà morire” (settore pompe funebri). Mi chiedo anche qui: “Chi ha fatto la spia?”. Un’amica preoccupata per il mio perenne stato di zitellaggine? Mia madre che mi vuole vedere impalmata prima che la menopausa faccia scempio di me? Le lettrici del mio blog che pensano che se avessi le mani più occupate la smetterei di scrivere minchiate online?

A pensarci bene, le due cose – l’essere considerata una balena spiaggiata e disponibile a fare sesso virtuale o reale con chicchessia – sono collegate e forse c’è un’unica regia dietro a tutto questo, qualcuno che pensa che associando le droghe per dimagrire alla ginnastica da camera con un aitante manzo da letto io possa raggiungere il mio peso forma.

Insomma, non so voi, ma io non ci capisco più nulla: nella vita sono un insetto stecco africano, casto e quasi vergine, ma per la rete sono una cicciona arrapata pronta a tutto.

E dire che online cercavo di mostrare la parte migliore di me.

Chiaramente qualcosa non ha funzionato.

Annunci

8 commenti

  1. Coraggio! A me appaiono sempre annunci su centri di implantologia in Croazia, istituti estetici con trattamenti miracolosi per dimostrare 20 anni di meno, come combattere la menopausa e come calcolare la propria pensione… Basta la data di nascita e la situazione sentimentale e Facebook spiattella tutto, ‘sto stronzo! Comunque io sono alta 1.75 e mi hanno sempre chiamata cammellona, cavallona, Olivia ed altre carinerie. Ce n’è per tutte!

    • unmetroesettantacinque tuttoattaccato??? come vedi, non so nemmeno come si scrive 🙂 hai ragione ce n’è proprio per tutte, tanto vale riderci sopra. grazie per il tuo commento cara, a presto!

  2. mamma mia, mi fa morir dal ridere leggerti ogni volta, è stata una piacevole scoperta! E mi sento anche meno sola nelle mie sfighe, soprattutto sentimental/sexuales ehehehehehe
    Un bacione!!!

  3. Un racconto autoironico, a volte pungente, a volte serio, ma sempre con quello stile brillante che ti contraddistingue. Un racconto in cui, ti dirò, ho pensato di essere la protagonista, e come me, tante altre. Grazie Stefy mi hai dato la possibilità di ridere e di pensare.

    • Grazie a te, meraviglioso “frullato di donna”. Abbiamo bisogno di ridere noi tutte, e di riderci addosso. Credo che la nostra salvezza sia l’autoironia, guai a prenderci troppo sul serio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...